::IRIFOR Notizie::

Pagina 4 di 9: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] Notizie totali: 27
* Categorie 

NUOVA DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA ,DATA D'INIZIO DEL CORSO I MUSEI ED IL PUBBLICO DEI DISABILI VISIVI

Immagine della News Notizia n° 18   del: 04-04-2011 [10:41]   Autore: Segreteria

Con la presente siamo ad informarvi che a partire da martedì 3 maggio la Sezione Provinciale dell’I.Ri.Fo.R. di Bari (Istituto accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca ai sensi del D.M. 177/2000, per la realizzazione di attività di formazione e aggiornamento per il personale operante nell'ambito dell'area "Handicap e svantaggio"), avvierà n° 1 corso di formazione/aggiornamento per l’anno 2011 sul tema “I musei ed il pubblico dei disabili visivi”

Il corso è rivolto al personale del museo o struttura culturale, alle guide museali, al personale addetto all’accoglienza e bookshop, ai laureandi ed ai laureati in “conservazione dei beni culturali” e prevede un percorso didattico teorico-pratico al fine di far acquisire ai partecipanti gli atteggiamenti, le conoscenze e le abilità operative specialistiche necessarie per garantire al pubblico dei disabili visivi una fruizione adeguata degli spazi e dei contenuti culturali.

Il Corso, della durata di n° 40 ore, si svolgerà presso il Centro Provinciale Educativo e Riabilitativo “Messeni” sito a Rutigliano (BA) in via S. Francesco d’Assisi, 113/a, dalle ore 15,00 alle ore 19,00 secondo il seguente calendario:

- martedì 3 maggio

- giovedì 5 maggio;

- martedì 10 maggio  

- giovedì 12 maggio;

- martedì 17 maggio;

- giovedì 19 maggio;

- martedì 24 maggio;

- giovedì 26 maggio;

- lunedì 30 maggio;

- mercoledì 1 giugno;

In allegato si trasmette il progetto e la domanda di iscrizione al Corso da far pervenire, compilata in ogni sua parte, entro il 20 Aprile 2011 via fax, per posta e per posta elettronica ai seguenti recapiti:

Sezione Provinciale di Bari dell’I.Ri.Fo.R. c/o Unione Italiana Ciechi, Viale Ennio, 54 - 70124 Bari,

tel/fax 0805429082 – 0805429058,

e-mail uicba[at]uiciechi.it;

Centro Provinciale “Messeni Localzo” Via San Francesco D’Assisi 113/A, 70018 Rutigliano (BA),

tel 0804761614, 0804761053, 0804761689,

e-mail centromesseni[at]virgilio.it;

Si ricorda che il numero massimo di assenze consentito, per il regolare rilascio dell'attestato di frequenza, non dovrà superare 1/3 delle ore di lezione, in conformità con quanto previsto dalle disposizioni dell'Unione Europea, in materia di corsi di formazione professionale e di aggiornamento.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla dott.ssa Pugliese, che curerà l’organizzazione dei Corsi

tel. 0804761614 e-mail: rossana.pugliese[at]rppuglia.org

 e alla dott.ssa Giovanna Spinelli, tel 3207283599, e-mail: gvnnspinelli[at]gmail.com.

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

L'EDUCAZIONE E LA RIABILITAZIONE VISIVA DEGLI ALUNNI IPOVEDENTI

Immagine della News Notizia n° 17   del: 11-03-2011 [13:15]   Autore: Segreteria

la Sezione Provinciale dell’I.Ri.Fo.R. (Istituto accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ai sensi del D.M. 177/2000, per la realizzazione di attività di formazione e aggiornamento  per il personale della scuola, nell'ambito dell'area "Handicap e svantaggio"),avvierà mercoledì 16 marzo 2011 alle ore 15,00 il corso di formazione/aggiornamento sul tema: "L'EDUCAZIONE E LA RIABILITAZIONE VISIVA DEGLI ALUNNI IPOVEDENTI" (1° livello). 

 Il corso, della durata di n° 60 ore, si svolgerà per la parte teorica a Bari, presso la Sezione Barese dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, sita in viale Ennio, 54 e per la parte pratica al centro di ipovisione presso il Centro Provinciale Educativo e Riabilitativo per alunni videolesi "Messeni", sito a Rutigliano (BA) in via S. Francesco d'Assisi, 113/a.

 Il corso prevede n° 15 incontri di n° 4 ore ciascuno, che si terranno il lunedì ed il mercoledì, dalle ore 15,00 alle ore 19,00.

La quota di partecipazione al corso, di € 200,00 (duecento/00) dovrà essere versata direttamente il giorno di avvio dell'attività formativa.

 Tutti coloro che, nella domanda di iscrizione hanno indicato il corso in oggetto, saranno contattati telefonicamente dalla Signora Rossana Pugliese entro la data d’inizio del corso stesso. 

Tutti coloroche sono interessati potranno ancora inviare la domanda di partecipazione a tale corso entro martedì 15 marzo 2011 nei seguenti modi: 

 - via fax ai numeri: 0805429082; 0804761614; 0804761689; 0804761053; 

 - per posta elettronica ai seguenti indirizzi: centromesseni[at]virgilio.it; - rossanapugliese[at]alice.it; - rossana.pugliese[at]rppuglia.org.  Il Corso, della durata complessiva di n° 60 ore, si propone i seguenti obiettivi didattici e riabilitativi specifici:

Analizzare il concetto di ipovisione nei suoi aspetti oculistici, neurologici, psicopedagogici, educativo-riabilitativi e didattici.

- Approfondire la conoscenza dei fattori di rischio, del ruolo della prevenzione nell’incidenza dell’ipovisione, delle varie tipologie d’ipovisione e dei deficit visivi ad esse connessi.

Consolidare ed ampliare la conoscenza e l’utilizzo dei sussidi e  degli ausili ottici ed elettronici per ipovedenti e la conoscenza degli strumenti tecnici, sperimentando su se stessi le difficoltà visive e le possibili strategie da adottare in  stato d’ipovisione, allo sccopo di favorire l’integrazione dell’alunno ipovedente nel contesto scolastico.

-Saper “interpretare”  un certificato oculistico, traendo le informazioni necessarie per la formulazione del programma educativo-didattico-riabilitativo.

-Conoscere l’organizzazione e le dinamiche di un centro d’ipovisione, punto di riferimento per genitori e operatori.

-Approfondire gli aspetti psicologici e relazionali, in prospettiva evolutiva, dell’alunno ipovedente.

-Approfondire la conoscenza delle condizioni e dei prerequisiti necessari per l’educazione e la riabilitazione degli alunni ipovedenti.

-Migliorare e potenziare la competenza nell’ambito della metodologia e della didattica speciale e situazionale per l’educazione e l’istruzione degli alunni ipovedenti.

- Individuare e programmare unità ed itinerari didattici interdisciplinari per l’apprendimento della scrittura e lettura degli alunni ipovedenti.

- Il ruolo dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti nell’integrazione scolastica, lavorativa e sociale dei soggetti ipovedenti.

PROGRAMMA

1)        Cenni di anatomia e patologia oculare; - aspetti essenziali del meccanismo della visione.

2)        Ruolo della prevenzione oculare nell’incidenza dell’handicap visivo.

3)        Principali fattori di rischio nelle patologie oculari; - Possibili segnali di patologie oculari e video lesione.

4)        Concetto d’ipovisione: le diverse tipologie.

5)        Principi base per arredare un ambiente adeguato al bambino ed all’alunno ipovedenti.

6)        Simulazioni d’ipovisione: riflessioni e deduzioni.

7)        Conoscenza ed utilizzo dei sussidi e degli ausili per ipovedenti nella lettura e scrittura, nella deambulazione in interni.

8)        Individuazione dei casi clinici utili ai partecipanti del corso per la formulazione di un piano educativo-didattico-riabilitativo del proprio alunno.

9)        Visione di filmati ed esercitazioni pratiche

10)    Aspetti psicologici e relazionali nell’ipovisione in età evolutiva.

11)    Sviluppo dei prerequisiti per l’apprendimento della lettura e scrittura degli alunni ipovedenti.

12)    Metodologia e didattica per l’apprendimento della lettura e scrittura degli alunni ipovedenti nel contesto dell’integrazione scolastica.

13)    Apprendimento del metodo della scrittura continua (in stampatello e corsivo maiuscolo e minuscolo) con esercitazioni pratiche.

14)    Apprendimento del metodo della scrittura tramite computer e software ingrandente con esercitazioni pratiche.

15)    Il ruolo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti nell'integrazione scolastica, sociale e culturale degli alunni minorati della vista, cenni sulla legislazione in favore dei ciechi ed illustrazione della rete dei servizi socio-sanitari ed educativi disponibili nella provincia di Bari per l’istruzione e l’integrazione scolastica degli alunni ipovedenti.

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

CORSO DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO I MUSEI E IL PUBBLICO DEI DISABILI VISIVI

Immagine della News Notizia n° 16   del: 24-02-2011 [11:54]   Autore: Segreteria

Con la presente siamo ad informarvi che a partire dal mese di aprile p.v. la Sezione Provinciale dell’I.Ri.Fo.R. di Bari (Istituto accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca ai sensi del D.M. 177/2000, per la realizzazione di attività di formazione e aggiornamento per il personale operante nell'ambito dell'area "Handicap e svantaggio"), avvierà n° 1 corso di formazione aggiornamento per l’anno 2011 sul tema: I musei ed il pubblico dei disabili visivi.Il Corso, della durata di n° 40 ore, è rivolto al personale del museo o struttura culturale, alle guide museali, al personale addetto all’accoglienza e bookshop, ai laureandi ed ai laureati in Conservazione dei beni culturali e prevede un percorso didattico teorico-pratico al fine di far acquisire ai partecipanti gli atteggiamenti, le conoscenze e le abilità operative specialistiche necessarie per garantire al pubblico dei disabili visivi una fruizione adeguata degli spazi e dei contenuti culturali.

PROGETTO CORSO DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO - I MUSEI E IL PUBBLICO DEI DISABILI VISIVI – PRIMO LIVELLO

La seguente proposta formativa nasce dall’analisi di alcune criticità e opportunità emerse da una serie di interventi attivati dal Consiglio Regionale e dalla Sezione Provinciale di Bari dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti nell’ambito della fruizione museale e dei beni culturali da parte di persone con disabilità visive. In Particolare, l’U.I.C.I. ha da alcuni anni intrapreso diverse iniziative per la fruizione da parte delle persone videolese del patrimonio artistico e culturale del territorio regionale in collaborazione con enti e strutture culturali per la definizione di progetti e attività rivolte ad un pubblico non vedente e ipovedente. E’ il caso recente della mostra " Contatto, con tatto" allestita presso la Pinacoteca Provinciale di Bari Corrado Iaquinto, la restituzione tattile della Croce Astile di San Marco in Lamis esposta presso la Galleria Nazionale di Bitonto in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità e le numerose visite guidate per disabili visivi precedute da laboratori didattici organizzate l’anno scorso dalla Sezione Provinciale dell’U.I.C.I. su finanziamento del Comune di Bari. La partecipazione attiva a queste iniziative da parte di fruitori non vedenti ed ipovedenti, ha evidenziato la necessità, riconosciuta dalle stesse strutture museali e culturali, di una specifica formazione del personale addetto per quel che riguarda le modalità di una corretta accoglienza, di un’adeguata relazione con il singolo disabile visivo e soprattutto per ciò che concerne le metodiche e tecniche specifiche di presentazione, osservazione e fruizione dei manufatti museali e beni culturali in genere da parte di persone che presentano deficit visivi. Tale formazione è essenziale e indispensabile se si vuole realmente rendere accessibili alle persone videolese i beni culturali ed artistici del nostro territorio e va rivolta a tutto il personale del museo o struttura culturale, non solo al personale specializzato nella guida-conduzione degli utenti, che interagisce direttamente con i visitatori per consentire loro di godere a pieno il patrimonio dei beni culturali ed artistici, ma anche al personale dell'accoglienza e della custodia. La situazione attuale vede in Puglia una grave carenza di formazione specifica nel settore dell’accessibilità; anche le iniziative già in atto si sono appoggiate, infatti, per lo più su azioni di tipo spontaneo e volontario di alcuni operatori, che hanno sostenuto personalmente i costi della propria formazione ed hanno la responsabilità di progetti nei quali, spesso, il restante personale del museo non è coinvolto. Di seguito si presenta la proposta di formazione – aggiornamento che l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R.) propone a tutte le strutture museali e dei beni culturali del territorio. L’I.Ri.Fo.R., Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ai sensi del D.M. 177/2000, per la realizzazione di attività di formazione e aggiornamento per il personale, nell'ambito dell'area "Handicap e svantaggio", come da Nota Ministeriale del 16 maggio 2005 Prot. n° 681, è una struttura tecnico-scientifica articolata a livello nazionale, regionale e provinciale istituita dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

FINALITA’ DELL’ATTIVITA’ FORMATIVA Il Corso intende formare operatori culturali che acquisiscano capacità relazionali e conoscenze ed abilità operative necessarie per rapportarsi adeguatamente alle persone con disabilità visiva e diffondano con il loro operato il messaggio per una cultura accessibile per tutti. L’attività corsuale si propone i seguenti obiettivi formativi specifici: Approfondire le conoscenze in materia di disabilità e nel caso specifico della disabilità visiva; Fornire strumenti e competenze necessarie per operare all’interno del settore dell’organizzazione museale o organizzazione di eventi espositivi accessibili al pubblico non vedente e ipovedente; Fornire competenze e strumenti necessari per predisporre tecniche di accoglienza e di relazione adeguata; Approfondire le conoscenze normative relative all’accessibilità museale; Migliorare e potenziare le competenze nell’ambito della metodologia della fruizione museale. DESTINATARI In particolare il Corso, della durata di n° 40 ore, rivolto ad un massimo di 25 partecipanti, si rivolge ai: Responsabili e operatori dei servizi educativi dei Musei e delle Soprintendenze; Personale addetto ai servizi di accoglienza, bookshop e biglietteria presso Musei, aree archeologiche e Pinacoteche; Operatori didattici e guide museali; Laureandi e laureati in Conservazione dei Beni Culturali, Scienze dell’educazione, docenti e a tutti coloro che sono interessati ad operare nel settore della fruizione dei beni culturali da parte dei disabili. STRUTTURA DIDATTICA: Il corso intende affrontare gli argomenti seguenti: le modalità specifiche con cui ciechi e ipovedenti si misurano con la realtà circostante e in particolare con il mondo della cultura e dei musei; i criteri essenziali sulla base dei quali, a livello nazionale e internazionale, si sta procedendo nel tentativo di migliorare l'accesso dei Musei ai disabili visivi; le caratteristiche, le modalità di realizzazione e le possibilità di utilizzo del materiale tiflodidattico con riferimento alle esperienze messe in atto dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. il contesto normativo entro il quale si situa l'affermazione del diritto alla cultura dei disabili. METODOLOGIA Oltre a lezioni teoriche, analisi dei casi ed esperienze tratte dalla realtà dei servizi, i momenti formativi prevedono esercitazioni pratiche per conoscere ed applicare strumenti e metodologie nei contesti in cui operano i partecipanti. PROGRAMMA Modulo I: Conoscere il non vedente. Presentazione del corso. La condizione di cecità e di ipovisione. Cecità e conoscenza. Il contatto con il disabile visivo: comunicazione verbale e non verbale; Tecniche di base per l’accompagnamento. Modulo II: La fruizione dei beni culturali da parte delle persone con disabilità visiva; La legislazione: analisi dei provvedimenti nazionali e internazionali per le pari opportunità di accesso alla cultura. Musei e il pubblico dei disabili visivi: approfondimenti e studio di buone prassi. Il tatto e l’accesso manuale ai beni culturali. Nuove tecnologie e accessibilità museale per ciechi e ipovedenti; La realizzazione di un percorso tattile; Laboratorio: proposte di percorsi tattili. Discussione, analisi ed esercitazioni pratiche; Il ruolo dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. VERIFICA E VALUTAZIONE La verifica e la valutazione saranno effettuate in itinere, sulla base delle prove e degli elaborati prodotti da ciascun corsista, nonché attraverso una prova finale concernente la strutturazione di un percorso museale differenziato, nell’ambito delle specifiche tematiche affrontate. Gli elementi relativi alle verifiche ed alle valutazioni effettuate saranno anche oggetto di trattazione in apposita relazione sull’andamento generale del Corso, da inviare agli organi competenti. Al termine del Corso, questo Istituto rilascerà l’attestato di partecipazione, firmato dal Legale Rappresentante dell’I.RI.FO.R. Sezione Provinciale di Bari. Nell’attestato di cui trattasi saranno riportati gli estremi del documento istitutivo dell’iniziativa, il tema del Corso ed il numero delle ore di aggiornamento effettivamente svolte dal partecipante. ASSENZE Il numero massimo di assenze consentito, per il regolare rilascio dell’attestato di frequenza, non dovrà superare un terzo delle ore di lezione, in conformità con quanto previsto dalle disposizioni dell’UNIONE EUROPEA, in materia di Corsi di Formazione Professionale e di Aggiornamento. COSTI A coloro che saranno ammessi alla frequenza del Corso di Aggiornamento sarà richiesto un contributo finanziario alle spese organizzative e gestionali dell’attività formativa di € 150,00 (centocinquanta/00).

IL PRESIDENTE

(Luigi Iurlo)

La domanda di iscrizione al Corso deve pervenire, compilata in ogni sua parte, entro il 15 marzo 2011 via fax, per posta e per posta elettronica ai seguenti recapiti:

Sezione Provinciale di Bari dell’I.Ri.Fo.R. c/o Unione Italiana Ciechi, Viale Ennio, 54 - 70124 Bari,

tel/fax 0805429082 – 0805429058,

e-mail: uicba[at]uiciechi.it

Centro Provinciale "Messeni Localzo" Via San Francesco D’Assisi 113/A, 70018 Rutigliano (BA),

tel 0804761614, 0804761053, 0804761689,

e-mail: centromesseni[at]virgilio.it

Per ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti recapiti:

tel. 0804761614 e-mail: rossana.pugliese[at]rppuglia.org

tel 3207283599, e-mail: gvnnspinelli[at]gmail.com

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta
LOGIN

  

Registrati

Recupera Password