Sesta giornata Calcio a 5 per non Vedenti   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

CAMPIONATO DI CALCIO A 5 PER NON VEDENTI 6^ GIORNATA L’ASD UIC BARI IN CASA DELLA CAPOLISTA STELLE NASCENTI SOLARINO
Primo turno del girone di ritorno per la squadra di calcio a 5 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Unione Italiana Ciechi Bari che domenica 8 febbraio 2009 ritorna in campo per la disputa del 6° turno del campionato italiano per atleti ciechi assoluti indetto dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico).
Il sesto turno vedrà l’A.S.D. UIC Bari impegnata sul campo del Centro Sportivo “G. Bascetta” sito in contrada Cugno cardone di Solarino (SR) dove alle ore 10.30 affronterà i padroni di casa dell’A.S. Stelle Nascenti che guida la classifica con 8 punti. Per l’impegnativa trasferta l’A.S.D. UIC Bari sarà guidata da Giuseppe Chiarappa che sceglierà gli atleti da contrapporre ai siciliani dalla seguente rosa: Paolo Tamburano (portiere vedente), Vincenzo Cacucciolo, Giuseppe Catarinella, Vincenzo Di Bari, Antonio Garofalo, Vito Lasorsa, Vito Mancini, Marco Mongelli e Giuseppe Simone (tutti atleti non vedenti assoluti).
Il sesto turno del girone sud sarà completato dall’incontro A.S. Napoli C/5 – A.S. Nuovi Orizzonti (SR), con l’A.S.Cu.S. Lecce che osserverà un turno di riposo. Per l’A.S.D. UIC Bari il match contro la formazione siciliana servirà a testare ancora una volta i progressi fatti registrare nel corso dei precedenti impegni con l’auspicio di migliorare la posizione in classifica. La compagine barese scenderà in campo con la divisa frutto della sensibile collaborazione dell’Università LUM Jean Monnet, nella persona del suo rettore Emanuele Degennaro che ha avviato una prima sponsorizzazione delle attività.
Oltre alle normali regole, la disciplina del calcio a 5 per non vedenti ha come caratteristica quella che i 4 giocatori spaziano sull’intero rettangolo di gioco grazie ai suggerimenti dati dal portiere, dall’allenatore e dalla guida. La palla utilizzata è dotata di sonagli che ne permettono l’individuazione. Lungo le linee laterali sono posizionati degli steccati che anno la funzione di velocizzare il gioco, di permettere l’orientamento e di garantire una maggiore sicurezza. Per annullare il possibile residuo visivo, che in ogni caso non può superare la percezione della luce, ciascun atleta indossa una mascherina che azzera eventuali vantaggi.

Pubblicazione del: 05-02-2009
nella Categoria Sport


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: Gita: Monte Imperatore dal 14 al 15 marzo

Titolo Successivo:  giovedì 19 febbraio "Cinema senza barriere" "Fame chimica"   

Elenco Generale


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password