COMUNICATO FINALE DELL’ASSEMBLEA DEI QUADRI DIRIGENTI DELLA PUGLIA DELL’UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

COMUNICATO FINALE DELL’ASSEMBLEA DEI QUADRI DIRIGENTI DELLA PUGLIA DELL’UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI L’Assemblea Regionale dei Quadri Dirigenti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Puglia si è riunita mercoledì 21 ottobre 2015 per approfondire e discutere le più rilevanti tematiche al centro del XXIII Congresso Nazionale U.I.C.I. e individuare le linee di condotta che devono guidare la delegazione pugliese che parteciperà all’importante momento associativo. Dopo ampia ed approfondita riflessione sulle comunicazioni del Presidente del Consiglio Regionale, Luigi Iurlo e del candidato alla Presidenza Nazionale, Giuseppe Simone, l’Assemblea, considerata la particolarità del’attuale congiuntura politica, sociale ed economica del nostro Paese, nella quale sono in atto, in un contesto di crisi generale, profondi processi di riforma nel settore dei servizi sociali, delle autonomie locali, della scuola e del lavoro con particolare riferimento alle problematiche della disabilità visiva, ritiene necessario per l’Unione Italiana Ciechi impegnarsi in modo solidale e unitario nel rinnovamento della sua organizzazione e nel concreto agire politico per promuovere il superamento del pericoloso scollamento in atto con la base associativa, che rischia di minare alla radice l’esistenza stessa dell’Unione e della sua capacità di rappresentare le istanze dei non vedenti italiani. A conclusione del dibattito l’Assemblea dei Quadri Dirigenti ha deliberato unanimemente di impegnare la delegazione pugliese del XXIII Congresso Nazionale al perseguimento dei seguenti obiettivi prioritari: 1) sostenere con forza la candidatura del Presidente uscente Mario Barbuto, che in questi mesi di attività ha saputo dimostrare di essere in grado di condurre in modo adeguato l’associazione conseguendo indiscutibili risultati sia nei confronti della classe politica che all’interno dell’Unione; 2) espedire ogni possibile iniziativa che consenta una gestione solidale e collegiale dell’Unione, in continuità con la condotta perseguita con fermezza e responsabilità da Giuseppe Simone, il quale con l’obiettivo di superare vecchie e miopi logiche ha ritirato la propria candidatura a Presidente Nazionale, avendo constatato l’impossibilità di giungere ad una soluzione unitaria del XXIII Congresso Nazionale; 3) proporre alla carica di Consigliere Nazionale nell’assise congressuale i dirigenti pugliesi Francesco Giangualano e Paolo Lacorte, che hanno dimostrato con il loro impegno la capacità di interpretare in modo incisivo le istanze più pregnanti dei soci. Il Presidente Regionale Luigi IURLO

Pubblicazione del: 26-10-2015
nella Categoria Informazione


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: corso assaggio olio responsabile

Titolo Successivo: AVVIO VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE DATA DI AVVIO 3 NOVEMBRE 2015

Elenco Generale


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password