il 12 e 13 i campionati di calcio per ipovedenti e non vedenti per l'A.S.D. UIC Bari   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

PER L'ASD UIC BARI CAMPIONATI DI CALCIO A 5 SABATO GLI IPOVEDENTI OSPITANO LA ROMA DOMENICA I NON VEDENTI AL DI CAGNO AFFRONTANO IL SIRACUSA Doppio impegno per l'Associazione Sportiva Dilettantistica Unione Italiana Ciechi Bari che sabato 12 e domenica 13 febbraio 2011 scenderà in campo per disputare i Campionati di calcio a 5 per ipovedenti e ciechi assoluti indetti dalla FISPIC (Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi). La prima squadra a scendere in campo sarà quella degli atleti ipovedenti che sabato 12 febbraio, in occasione della prima giornata del campionato, presso il campo amico del "Levante Bari, sito a Bari in via Santa Caterina n° 25, alle 15.00 affronterà la Pol. UIC Roma. La formula del campionato prevede gare di sola andata al termine delle quali le prime 4 classificate accederanno alla fase finale per l'attribuzione del tricolore. La formazione barese sarà guidata da Domenico Stragapede che per il debutto stagionale sceglierà gli atleti da utilizzare dalla seguente rosa: Alessandro Iurlo e Dario Strippoli (portieri Vedenti), Vito Ardito, Ignazio Angione, Michele Belardi, Nunzio Bruno, Carmine Cesario, Nicola Costantino, Sergio Dell'Olio, Diego Orlando e Stefano Scommegna (atleti con residuo visivo non superiore a 1/10). Il primo turno sarà completato dagli incontri: Adriatica Fano - NV Napoli e Omero Bergamo - Terra di lavoro Caserta. Il week-end verrà completato dall'impegno della rappresentativa dei ciechi assoluti che domenica 13 febbraio, in occasione della sesta giornata d'andata, presso il Centro Sportivo "Di Cagno Abbrescia" sito in c.so Alcide De Gasperi n° 320 di Bari, alle 10.30 ospiterà la compagine dell'A.S. Nuovi Orizzonti Siracusa. L'A.S.D. UIC Bari sarà guidata da Giuseppe Chiarappa che sceglierà gli atleti da contrapporre ai siciliani dalla seguente rosa: Paolo Tamburano (portiere vedente), Vincenzo Cacucciolo, Giuseppe Catarinella, Vincenzo Di Bari, Antonio Garofalo, Vito Mancini, Nicola Mauro, Marco Mongelli, Vito Natrella e Giuseppe Simone (tutti atleti non vedenti assoluti) e da Piero Pacillo e Fabio Sgambati che ricopriranno il ruolo di guide dietro la porta avversaria. Il sesto turno sarà completato dagli incontri: Disabili Roma 2000 - Marche 2000 e Liguria Calcio - Aquilone Empoli con la capolista dell'A.S.Cu.S. Lecce che osserverà un turno di riposo. Oltre alle normali regole, la disciplina del calcio a 5 per non vedenti ha come caratteristica quella che i 4 giocatori spaziano sull'intero rettangolo di gioco grazie ai suggerimenti dati dal portiere, dall'allenatore e dalla guida. La palla utilizzata è dotata di sonagli che ne permettono l'individuazione. Lungo le linee laterali sono posizionati degli steccati che anno la funzione di velocizzare il gioco, di permettere l'orientamento e di garantire una maggiore sicurezza. Per annullare il possibile residuo visivo, che in ogni caso non può superare la percezione della luce, ciascun atleta indossa una mascherina che azzera eventuali vantaggi. L'auspicio dell'A.S.D. UIC Bari è quello di archiviare il doppio impegno con risultati positivi di entrambe le compagini in modo da consentire alla squadra dei non vedenti di migliorare la posizione in classifica e gli ipovedenti di aprire la stagione con quei risultati che nelle ultime stagioni sono mancati. Associazione Sportiva Dilettantistica Unione Italiana Ciechi Bari il Presidente (Vito Mancini) Tel. & fax 0805429082 - 0805429058 e-mail uicbari@comitatoparalimpico.it

Pubblicazione del: 12-02-2011
nella Categoria Sport


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: CONCORSO DI MUSICA CLASSICA E MODERNA "LE TORRI 2011"

Titolo Successivo: Sabato 19 febbraio Le donne e i poeti si raccontano

Elenco Generale


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password