Domenica 12 gennaio evento Persone Libr   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione Provinciale di Bari, informa che domenica 12 gennaio, alle ore 18.30, presso il pub IL BIRRBANTE in via M. Partipilo 62, zona S. Fara a Bari. Qui di seguito l'illustrazione dell'evento direttamente vergato dagli organizzatori. 12 gennaio: Blind date con le Persone Libro. Un incontro di sole voci, respiri, pause. Un appuntamento al buio, che ci farà mettere da parte l’aspetto, i contorni, la forma, e ci porterà ad immergerci in una dimensione puramente acustica, di attenzione sonora e concentrata, partendo da una consapevolezza spaziale diversa, più rarefatta eppure più attenta. Ci approprieremo di nuovi contorni, e un buio avvolgente farà dei nostri testi una rete di luminescenze. Protetti da una trapunta di bagliori ispirati, ci illumineremo, come le lucciole d’estate, di quella fiammella interna che per noi Persone Libro è nella voce e nelle parole che abitiamo. . Chi vorrà potrà trattenersi, anche dopo l’iniziativa delle PL, per sorseggiare un un buon boccale di birra artigianale accompagnato dai piatti tipici del locale. L’appuntamento è previsto per le 18.30 presso il pub IL BIRRBANTE in via M. Partipilo 62 zona S. Fara Bari. Noi diciamo a memoria, senza recitare, i brani di libri che portiamo in giro: nelle piazze, nelle case private, nei teatri, nelle biblioteche, nelle scuole. Soprattutto laddove non ci siano i libri. I libri siamo noi. Il nostro non è uno spettacolo: ci interessa piuttosto creare una relazione che si chiama “desiderio”. Io dico… tu ascolti. Il dono reciproco di un senso. Questo è il progetto delle “persone-libro” dell’Associazione Donne di carta. Il nostro obiettivo primario, come Associazione, è promuovere la lettura (tanti modi di leggere e tanti oggetti di lettura), e le persone libro sono uno strumento militante di questa promozione, per cui è importante fondare altre cellule che continuino e diffondano il progetto su tutto il territorio nazionale. Ci riuniamo periodicamente in gruppo per dire a voce alta e a memoria i testi imparati allenandoci all’arte dell’ascolto: una misura che nel tempo diventa un legame e consente di proporsi all’esterno come gruppo. Non è obbligatorio all’interno del gruppo dire a memoria, si può partecipare semplicemente ascoltando. “A migliaia, sulle autostrade, lungo le ferrovie abbandonate, vagabondi all’esterno, biblioteche dentro…” (Fahrenheit 451 di Ray Bradbury) “Noi siamo” è la formula che adottiamo per diventare un libro. Siamo quel Titolo, quelle righe o pagine, quelle parole che il libro contiene e che noi diciamo a memoria e ad alta voce. “Noi siamo” è un’assunzione di responsabilità: saremo fedeli a quelle parole. La memoria è una dedica continua. Imparare a memoria è diventare custodi e trasmettitori. “Noi siamo” in prima persona: su un palco, in un flash mob, ovunque. Tante persone libro: uomini e donne. Lettori e lettrici forti, meno forti, saltuari. Ci unisce una passione. “Non è una cosa che sia stata progettata fin dall’inizio. Ognuno aveva un libro che voleva ricordare e che ha ricordato… Non siamo che sopra coperte di volumi, privi d’ogni altra importanza che non sia quella d’impedire alla polvere di seppellire i volumi…” (Fahrenheit 451, Ray Bradbury). Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Provinciale di Bari Il Presidente (Luigi Iurlo) Telefono e fax 0805429082 - 0805429058 E-mail: uicba@uiciechi.it

Pubblicazione del: 08-01-2014
nella Categoria Informazione


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: Vendita stelle di Natale al cioccolato

Titolo Successivo: Camerata Musicale Barese febbraio 2014

Elenco Generale UIC Notizie


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password