Cinema senza bariere - giovedì 10 aprile al "Galleria" il film "Rosso come il cielo"     Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

Giovedì 10 aprile 2008 il secondo appuntamento con l'iniziativa "Cinema senza barriere" realizzata presso il multisale "Galleria" di Bari. 

Giovedì 10 aprile, alle ore 18.30 e alle 21.00, è in programma la proiezione del film

 Rosso come il cielo di C. Bortone. La pellicola  sarà commentata per i non vedenti e sottotitolata per i non udenti. Vista l'importanza dell'iniziativa,
ti invito a prenotare la cuffia per uno dei due spettacoli entro lunedì 7 aprile 2008 presso l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Bari tel.
0805429082 - 0805429058.
   
Associazione Sportiva Dilettantistica
Unione Italiana Ciechi Bari
il Presidente
(Vito Mancini)  
Giovedì 10 aprile 2008 ore 18.30 e 21.00: 

"Rosso come il cielo” trama del film:  

Il film è ispirato alla storia vera di Mirco Mencacci, tra i migliori montatori del suono italiani. È il 1971. Un piccolo paese della Toscana. Mirco ha
10 anni ed è appassionato di cinema. In seguito ad un incidente domestico, perde la vista. Impossibilitato dalla legge a frequentare la scuola pubblica,
i genitori sono costretti a farlo ospitare in un istituto per ciechi dove trova un vecchio registratore a bobine e scopre la magia di un mondo di suoni.

Rosso come il cielo
nazione Italia
anno 2005
regia Cristian Bortone
genere documentario
durata 96 min.
cast: M. Cocci (Ettore), S. Colombari (Achille); 
L. Capriotti (Mirco); P. Sassanelli (Don Giulio).    
  sceneggiatura C. Bortone
musiche E. Bosso

Recensione del film “Rosso come il cielo”
a cura di Francesco Alfani
Potresti descrivere i colori a chi non li ha mai visti? Più del fatto che sia possibile farlo, ciò che importa è il modo in cui lo si può fare: Mirco usa
le sue metafore elementari ma assolutamente poetiche per descrivere quello che lui, al contrario dell’amico Felice, ha conosciuto almeno una volta, in
uno dei passaggi più belli del film. Il blu come il mare o il vento che “ti si spiaccica in faccia” quando corri in bicicletta, il marrone ruvido come
la corteccia di un albero, il rosso come il cielo al tramonto. Dalla vita libera nella dorata campagna toscana alla severità del collegio cattolico, Mirco
riesce a superare i traumi psicologici e l’handicap fisico con la fantasia: coinvolgendo le persone vicine a lui e gli spettatori con la sua vitalità contagiosa,
ricostruisce la realtà a misura dei quattro sensi che gli sono rimasti e propone loro una visione nuova.
Il regista Cristiano Bortone racconta con bravura la storia vera di un ragazzo che ce l’ha fatta: Mirko Mencacci, montatore del suono con alle spalle diversi
lavori riconosciuti (ha lavorato, tra gli altri, con Giordana e Ozpetek), centro gravitazionale della pellicola. Intorno alla sua figura, benissimo interpretata
da Luca Capriotti, si collocano una serie di comprimari all’altezza: dall’ottimo don Giulio di Paolo Sassanelli (che aveva già lavorato col regista nel
suo film “Sono Positivo”), il solo volto positivo della torva istituzione educativa ecclesiastica, ai compagni di scuola, all’amica e ingenuamente fidanzata
Francesca. L’ottima prova corale è supportata da una sceneggiatura (di Bortone, Sassanelli e Monica Zapelli) efficace e che sa narrare nonostante qualche
didascalismo di troppo: e alcune sequenze, come la prima, tremenda notte al collegio, la corsa in bicicletta per i vicoli della città, la recita, sono
davvero belle. Bortone gira con sapienza, propone immagini non banali, riesce a rendere compatto e fluido il film e a dare significato a tutti i particolari:
i primi piani e i dettagli rientrano a pieno nell’economia del racconto, in virtuosa continuità reciproca.

Un film non innovativo ma inappuntabile, che ha il pregio di essere sentito, emozionato e quindi emozionante: se Mirco lo dovesse descrivere con un solo
colore, questo sarebbe probabilmente il rosso delle bandiere, della passione dell’animo. Del cielo.

Pubblicazione del: 02-04-2008
nella Categoria Informazione


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: Risultati del campionato di calcio a 5 per non vedenti Categoria B1

Titolo Successivo: Gita in Germania dal 24 al 31 agosto 2008

Elenco Generale UIC Notizie


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password