Giovedì 22 settembre Cinema Senza Barriere   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

L'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, Sezione Provinciale di Bari, ti invita a partecipare al sesto appuntamento con "Cinema Senza Barriere" dell'anno 2011, giovedì 22.09.2011,presso il Cinema Galleria di Bari; film in programma Abemus Papam di Nanni Moretti. Sono previsti due spettacoli, alle 16.00 e alle 18.30. L'ingresso del non vedente o ipovedente prevede un costo pari a tre euro; per gli accompagnatori, invece, l'accesso è gratuito. Ti ricordo che tale iniziativa è stata realizzata al fine di consentire ai non vedenti ed ipovedenti di fruire appieno della proiezione cinematografica per mezzo di audiodescrizioni sceniche. Tutto ciò mediante l'utilizzo di cuffie consegnate all'ingresso, da prenotare entro mercoledì 29.06.2011 presso la Sezione Provinciale di Bari dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti. Servizio di trasporto Per promuovere la più ampia partecipazione, è attivo un servizio gratuito di trasporto collettivo su prenotazione per e da il Multicinema Galleria. A tal fine è stata individuata una serie di luoghi su tutto il territorio cittadino, per consentire il prelievo del pubblico di Cinema senza barriere:   - Hotel La Baia - Palese Santo Spirito   - Pineta San Paolo - San Paolo Stanic Villaggio del Lavoratore   - Piazza G. Cesare - Picone Poggiofranco   - Ospedale Di Venere - Carbonara Ceglie Loseto   - Polivalente - Jàpigia   - Piazzetta della Torre - Torre a Mare   - Chiesa di San Giuseppe - Madonnella   - Pineta San Francesco - Fesca San Girolamo   - Piazza Libertà - Murat San Nicola Sarà possibile prenotare il servizio telefonicamente non oltre le ventiquattro ore precedenti allo spettacolo chiamando il 3343761113 o il 3383936846 o ancora inviando un'email a info@samaagency.it e samaagency.it@libero.it La Sama Agency, che curerà il servizio di trasporto, ha dichiarato la propria disponibilità a definire nel dettaglio le modalità del servizio in relazione alle esigenze rappresentate dagli utenti.   Vi aspettiamo numerosi. Una massiccia partecipazione confermerà l’importanza dell’iniziativa. Ti ringrazio sin dora se ci aiuterai a divulgare la notizia.    Non mancare.   Di seguito la scheda del film:   Titolo Originale: Habemus papam REGIA: Nanni Moretti SCENEGGIATURA: Nanni Moretti | Francesco Piccolo | Federica Pontremoli GENERE: Drammatico | Commedia —————————————————————————————— CAST (ATTORI e RUOLI): Nanni Moretti (psicoanalista) | Michel Piccoli (il Papa) | Margherita Buy | Renato Scarpa | Jerzy Stuhr | Roberto Nobile (Cardinal Cincotta) | Franco Graziosi | Massimo Dobrovic (guardia svizzera) | Leonardo Della Bianca (Giulio) —————————————————————————————— TRAMA DEL FILM: Il film si apre alla morte del Pontefice e e con il Conclave che deve eleggere un nuovo Papa. Ma il neoeletto è preda dei dubbi e delle ansie, depresso e timoroso di non essere in grado di assolvere il suo compito. Il Vaticano chiama allora uno psicanalista perché lo assista e lo aiuti a superare i suoi problemi. Chi si appresta a vedere Habemus Papam non si aspetti di trovarsi di fronte al solito Nanni Moretti. È il Moretti più umano, probabilmente, quello del nuovo film in sala dal 15 aprile, scelto anche tra i titoli in concorso a Cannes. Il regista dall’affilato risentimento politico difficilmente riesce ad emozionarmi con intensità. Non c’era riuscito neanche con La stanza del figlio, che a mio gusto non indagava abbastanza il dolore della morte di un figlio. Ma questa volta invece in Habemus Papam tocca corde di inaspettata umanità, pur non rinunciando a pennellate di strampalata commedia e di ironia alla sua maniera. Habemus Papam è la storia della crisi di panico più illustre e destabilizzante che si possa figurare, quella di un papa immaginario. Sì, anche un papa è umano, anche un papa ha paura e può sentirsi inadeguato. Alla morte del predecessore, quando viene nominato, il peso dell’incarico è troppo forte e pauroso per far sì che egli possa accettarlo, come Dio ha voluto per lui. "Nuntio vobis magnum gaudium: habemus Papam", è proclamato dal celebre balcone di piazza San Pietro. Ma solo un grido dall’interno del palazzo arriva in risposta, il nuovo pontefice non colma la gioia dei fedeli in fermento sulla piazza e non si affaccia. Fugge. Non è la fede a mancargli, no, ma è l’incapacità di poter essere una guida, la guida della Chiesa. "C’è bisogno di una guida che abbia la forza di portare cambiamenti", dirà poi il neoletto papa interpretato da un ottimo Michel Piccoli, che in ogni sguardo all’occorrenza sa dare ansia, tenerezza, terrore, fragilità. "Io sento di non essere tra quelli che possono condurre ma che devono essere condotti". Così duro da ammettere, ma anche così dignitoso. Riuscire a dire no, a rinunciare al potere se guardandosi dentro ci si accorge di non essere in grado. Che dietro si possa leggere un invito di Moretti a riconoscere la propria inadeguatezza a politici o religiosi nel mondo? Che ci sia qualche riferimento indiretto a qualcuno in particolare? Non importa, né è utile saperlo. Non mi interessa pensarlo, perché il senso di inadeguatezza è così umano che può essere di tutti e per tutti, a volte, spesso. Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Sezione Provinciale di Bari Il Presidente (Luigi Iurlo) Telefono e fax 0805429082 - 0805429058 e-mail uicba@uiciechi.it

Pubblicazione del: 16-09-2011
nella Categoria Informazione


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: messaggio di Antonio Montanaro: ..io sono ancora qua!...e già, e già!

Titolo Successivo: Lunedì 26 settembre Sportello di Ascolto

Elenco Generale UIC Notizie


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password